600 minuti di 900

600 minuti di 900

Seicento minuti di Novecento” è un progetto del servizio CRED-Mediateca dell'Unione dei Comuni  Montani del Casentino finalizzato al salvataggio e recupero di pellicole cinematografiche amatoriali, familiari, istituzionali e professionali.

Il percorso iniziato nel 2004, prevedeva inizialmente il salvataggio di almeno 600 minuti di materiale audiovisivo, da cui il nome del progetto.
"600 minuti di '900" ha aperto un percorso significativo per il salvataggio, tramite riversaggio in digitale, conservazione e catalogazione, di pellicole cinematografiche amatoriali e professionali in vari supporti 8mm, super 8 e 16mm, 35 mm o altro realizzati nel Novecento in ambito familiare o professionale.

“600 minuti di '900” vede dunque protagonista la storia locale, la memoria delle tradizioni locali e la storia in generale attraverso il recupero di tutte quelle pellicole che, rimaste chiuse negli armadi, rischiano di deteriorarsi e di cancellare la memoria di parte del nostro vissuto. Il percorso ha recuperato in questi anni immagini del Novecento significative per la memoria storica ed antropologica del territorio, talvolta legate a produzioni artistiche inedite di autori underground, cineamatori e documentaristi sindacali e politici oltre che di cinema familiare.
Ad oggi sono archiviate oltre 200 ore di materiale in costante implementazione, conservate in formato digitale professionale su nastro (DvcPro, ad alta garanzia di conservazione), catalogate e in parte visionabili nell'archivio on line della Banca della Memoria. L’Archivio aderisce infatti alla Rete Documentaria della Provincia di Arezzo tramite specifica convenzione attuativa della L.R. 35/99.
Per le operazioni di restauro e digitalizzazione delle pellicole il servizio CRED-Mediateca si avvale del laboratorio Movies & Sound di Firenze che è anche patner del progetto.
Nella sezione di archivio di “Seicento minuti di Novecento”  troviamo quindi pellicole di cinema familiare che contengono memorie cinematografiche toscane e nazionali, dagli anni '20 agli anni '70.

Le pellicole recuperate sono di grande rilievo: immagini che seguono vicende familiari e storiche dagli anni '20 agli anni '60, con documentari sulla vita rurale negli anni '30 (La battaglia del grano, la vendemmia), l’emozionante passaggio del campione Gino Bartali  alla Consuma in una tappa del Giro del 1940, soldati inglesi accolti in famiglia nel 1944, la liberazione di Firenze nel '44 ripresa da un fiorentino, inediti sull’alluvione del 1966,  la festa del Grillo alle Cascine del 1919, documentari istituzionali sulla salute mentale, sul lavoro, sulle attività produttive etc.

Con il progetto “Seicento minuti di Novecento”  sono stati attivati anche percorsi di riflessione demoantropologica e storica sul materiale raccolto che hanno portato nel 2008 alla realizzazione di un convegno internazionale (“Giornate del Cinema Familiare”) presso il cinema-teatro comunale di Stia.
Vengono inoltre organizzati eventi pubblici di fruizione e riflessione anche proponendo musica dal vivo in accompagnamento alle immagini.   
Dal 2010  il servizio CRED-Mediateca collabora con importanti rubriche RAI, a livello regionale (TG3 REGIONALE E BUONGIORNO REGIONE) e nazionale (TG2 rubrica MEMORIE D’ITALIA, l’Italia vista dagli italiani nel cinema familiare) fornendo il materiale audiovisivo raccolto con “600 minuti di '900”.


COME PARTECIPARE AL PROGETTO


Possono partecipare al progetto “600 minuti di Novecento” tutti i proprietari (privati, società, istituzioni ecc.) di pellicole cinematografiche amatoriali e professionali realizzati nel Novecento in ambito familiare, istituzionale o professionale.
La partecipazione al progetto è gratuita e prevede:
  • Visione e sottoscrizione del regolamento del progetto
  • Sottoscrizione  da parte dell’utente di liberatoria d’uso dei diritti d’autore ai sensi delle leggi vigenti
  • Restauro della pellicola e digitalizzazione in formato dvcpro
  • Restituzione all’utente del materiale originale  e di copia digitale (dvd)
  • Archiviazione e catalogazione presso l’Archivio Banca della Memoria del servizio CRED-Mediateca di duplice copia digitale (formati DVC pro-DVD)
  • Messa in rete nel catalogo della Banca della Memoria e nel sistema bibliotecario provinciale

  SCARICA IL REGOLAMENTO   SCHEDA DI PARTECIPAZIONE   SCHEDA PELLICOLA