Rime e racconti intorno alla carbonaia


Categoria: Antichi mestieri>>Carbonaio


Tradizioni popolari. Spaccatura di un tronco con la mazza e le zeppe (0-2'). Il lavoro alla macchia nei pressi di Roma (2'-5'). Le rime composte dal poetino o ragnino: raccolta dell'olio in Valdarno (5'-7'). Spostamento di Pietro da una piazza all'altra, intorno alla carbonaia (7'-11'). Il vino e il cavallo (strumento dei carbonai) (11'-17'). Rima cantata del casentinese in Valdarno per la ricerca dell'olio (17'-20'). Rime cantate sui boscaioli e carbonai del Casentino (20'-23'). Il letto a rapazzola (23'-26'). La prima volta al bosco di Renato Rossi come meo (26'-31'). I compiti del meo, il richiamo per il pasto, la cucina (31'-34'). Composizioni, prima recitate e poi cantate, di un signor Baldini originario di Quorle trasferito poi in provincia di Viterbo: il paese natale, il Casentino (34'-40'). La lettura dei classici alla macchia: la Divina Commedia, Dante e Virgilio, La Gerusalemme Liberata (40'-44'). La Pia dei Tolomei: recita e racconto della trama (44'-56').


Riprese: Mario Spiganti
Regia:
Montaggio:
Intervistati: Renato Rossi
Collaboratori:
Luogo: Cetica, Castel San Niccolò